post

Ristoranti del Carso triestino: una sorpresa per palati fini

Quando soggiorniamo per la prima volta in un luogo, viene voglia di conoscere o almeno scoprire le abitudini degli abitanti, le usanze e i dialetti oltre che, ovviamente, i piatti tipici della zona.

Se siete in viaggio nella regione del Friuli Venezia Giulia o siete in procinto di organizzare un week end fuori porta nella zona del Carso triestino, sicuramente vorrete sapere cosa mangiare a Trieste e nelle località limitrofe. In questa zona della regione, infatti, la cucina è molto particolare perché nel corso dei secoli ha subito l’influenza dei paesi vicini: la tradizione italiana si è fusa con quella slovena e ungherese raggiungendo risultati davvero strabilianti.

Se volete provare l’esperienza di assaggiare dei piatti in cui si fondono diverse culture, non vi resta che andare alla ricerca dei migliori ristoranti del Carso triestino. Diffidate dai locali troppo turistici e ascoltate i consigli degli esperti: sulla Strada Costiera si trova un posto che vi sorprenderà per la sua atmosfera rilassata e per l’ottima proposta culinaria: è il ristorante Tenda Rossa!

Durante le belle giornate, la splendida terrazza sul mare vi consentirà di pranzare all’aperto o di cenare sotto le stelle. La brezza del mare è l’ideale per accompagnare una cena a base di pesce e magari di una buona bottiglia di vino bianco. Tra gli antipasti, i primi ed i secondi piatti proposti nel menù sicuramente troverete una combinazione che lascerà il vostro palato completamente appagato. Dopo aver provato la cucina ai sapori di mare dello chef di Tenda Rossa, sicuramente non potrete fare a meno di tornarci!

post

I vini DOC da assaggiare nei migliori ristoranti di Trieste

Nei migliori ristoranti di Trieste i vini DOC rappresentano uno dei pezzi forte, in quanto produzioni d’assoluta eccellenza nel panorama italiano, di ogni menù. In particolare, per quanto riguarda i vini bianchi, su tutti spicca il Tocai Friulano. L’eccellenza non nasce a caso: nel Friuli Venezia Giulia la zona destinata alla coltura della vite occupa circa 20.000 ettari. Il territorio della regione è costituito per oltre la metà da colline con una piccola componente montuosa e la restante parte da pianura.

Il Friuli Venezia Giulia ha nella sua produzione 4 vini DOCG e 10 DOC che coprono tutte le quattro province: i vini DOC di Udine, i vini DOC di Gorizia, i vini DOC di Pordenone, i vini DOC di Trieste.

La prima DOC della provincia è il Carso, condiviso con la provincia di Gorizia. Qui il vino viene prodotto con i vitigni Terrano, Chardonnay, Glera, Malvasia istriana, Pinot grigio, Sauvignon, Traminer aromatico, Vitouska, Cabernet franc, Cabernet sauvignon, Merlot e Refosco dal peduncolo rosso. Questo tipo di vino sarà sicuramente protagonista nei menù dei migliori ristoranti di Trieste e del carso triestino.

Seconda e ultima delle DOC della provincia di Trieste è un classico bianco della regione, la DOC Prosecco, prodotta con i vitigni Glera, Glera lunga, Verdiso, Bianchetta trevigiana, Perera, Chardonnay, Pinot bianco, Pinot grigio e Pinot nero. Questo vino prevede le varianti spumante e frizzante e viene prodotta anche nelle province di Udine, Gorizia e Pordenone. È una tipologia di vino che di certo vi verrà proposta nei migliori ristoranti di Trieste e nelle trattorie di pesce a Trieste da accompagnare al pescato del giorno.

post

Cosa propongono i ristoranti sul Carso triestino?

Ricca di tradizioni gastronomiche che arrivano da paesi lontano e dal passato, la cucina triestina si distingue per le ricette di terra e di mare preparate alla maniera veneta affiancate alle specialità di origine istriana. Senza dubbio, quella che si trova nei ristoranti tipici a Trieste è una cucina ricca di contaminazioni ed al tempo stesso unica e originale.

Trieste è una città ricca di storia, di contaminazioni, di influenze da parte di popoli di origine mitteleuropea, balcanica e mediterranea. Questo mix di culture si riflette anche nella cucina dei ristoranti tipici a Trieste, che pur essendo una città sul mare propone oltre alle specialità di pesce, una grande varietà di piatti a base di carne, di legumi e di prodotti della terra.

Non dimentichiamo che questa è una terra in cui crescono prospere e saporite l’uva, la frutta e la verdura, un’area di vini e di prodotti agroalimentari d’eccellenza, in cui le materie prime, sia di terra che di mare, sono quindi il presupposto per un’enogastronomia di qualità superiore. Nelle trattorie di pesce a Trieste si possono assaggiare dunque non solo i prodotti del mare ma anche tutto ciò che proviene dalla terra triestina, ovviamente a Km 0.

Se sei vuoi provare le specialità di pesce nei ristoranti tipici a Trieste, Tenda Rossa è il posto che fa per te. La cucina specializzata nella realizzazione di piatti a base di pesce, vanta di una preparazione realizzata solo con prodotti freschissimi e ingredienti di primissima qualità.

post

Mangiare a Trieste: i dessert tipici della zona

Durante un viaggio o una piccola gita fuori porta nella regione del Friuli Venezia Giulia, non si può fare a meno di dedicare un po’ di tempo alla zona triestina. Esistono mille modi per visitare Trieste: si può organizzare una escursione in bici sui colli di Muggia, passeggiare e fare trekking lungo i sentieri della Grande Guerra, oppure approfittare della comodità degli scooter elettrici o dei bus. In ogni caso dopo una gita c’è bisogno di rifocillarsi con del buon cibo quindi quale posto migliore dei ristoranti tipici di Trieste per assaggiare le delizie locali?

I migliori ristoranti di Trieste sono conosciuti soprattutto per i piatti tradizionali di mare e di terra in cui influiscono le culture gastronomiche di molti paesi vicini alla regione friulana. Ma vediamo invece cosa ci propone il settore dolci e dessert… Per i più golosi la tradizione triestina riserva molte sorprese: lo strucolo ad esempio è un ripieno di mele, ciliegie o altra frutta di stagione e praticamente è l’equivalente triestino dello strudel; la pinza invece è un dolce realizzato nel periodo di Pasqua fatto di pasta lievitata e l’aggiunta di rum, bucce d’arancia, limone e vaniglia; il presniz è un dolce di origine ungherese fatto con pasta sfoglia, zucchero, noci, pinoli e mandorle.

Insomma, durante una visita sul carso triestino, provare il gusto della tradizione culinaria della zona è facile. D’altronde, rientrano tra i dessert tipici della zona vere gemme culinarie da leccarsi i baffi, spesso imitate e amate in tutto lo stivale.