post

La città di Trieste con le suggestioni mitteleuropee, il mare e gli aromi mediterranei, il Carso e gli influssi slavi. Oltre ad essere bellissima dal punto di vista architettonico e paesaggistico, è anche un insieme di sapori e profumi intensi.

La pesca a Trieste è un’attività molto diffusa. Infatti, in tavola, i piatti di mare sono tanto frequenti quanto quelli di terra. L’aperitivo triestino è fatto di calici di vino accompagnati da piccoli spuntini (chiamati in dialetto ‘rebechin‘) che possono essere sia a base di pesce che di carne. Un esempio sono le tartine al prosciutto cotto nel pane spolverate di kren grattugiato. Per gli aperitivi al sapore di mare invece vengono serviti spesso i sardoni, un tipo di pesce cucinato fritto, impanato o in savor (fritti e marinati con aceto e cipolla). Non solo: anche orate, tonni, cozze, vongole, seppie e molti altri prodotti di mare. In generale si usa spesso servire pesce affumicato con metodi artigianali e proporre stuzzichini di mare accompagnati dalle classiche bollicine.

Se vi state chiedendo a Trieste dove mangiare pesce, sappiate che è possibile soddisfare il palato sia nei locali da aperitivo che nelle trattorie. Nei migliori ristoranti di Trieste infatti tradizione e creatività si fondono, per offrire con la cucina, in armonia con i prodotti stagionali, le sensazioni che possono far conoscere ed amare questo splendido territorio. Tra i locali più riconosciuti in fatto di tradizioni culinarie vi è Ristorante Tenda Rossa. Qui potrete assaggiare il meglio della cucina triestina, cenando su una splendida terrazza vista mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *